Un consumatore che cambia. Quali impatti per il commercio alimentare?

Un consumatore che cambia. Quali impatti per il commercio alimentare?

Numerose ed importanti dinamiche socio-demografiche – invecchiamento della popolazione, nuovi modelli familiari, aumento degli stranieri, contrazione del reddito disponibile (soprattutto per i più giovani) … – contribuiscono ad una evoluzione delle caratteristiche del consumatore, delle sue esigenze ed aspettative rispetto all’offerta dei negozi alimentari.

Si tratta di fenomeni che per i prossimi anni caratterizzeranno il contesto di riferimento; è pertanto decisivo che ogni imprenditore le analizzi con attenzione, per cogliere le tante opportunità che offrono, nella consapevolezza che molte delle azioni attivabili sono semplici, fattibili ed alla portata anche del piccolo negozio. Proviamo a ragionarci insieme.



Questo articolo fa riferimento alla Bussola Il negozio alimentare, scritta da Confcommercio e FIDA, Aprile 2018.

L’approfondimento ti è piaciuto?

Per ricevere maggiori informazioni in merito alla Bussola di riferimento contatta Confcommercio Roma scrivendo a:   aprida@confcommercioroma.it