fbpx
CHIUDI

Emergenza Energia

L’impennata dei costi energetici si abbatte sui bilanci delle imprese, mettendo a rischio la prosecuzione delle attività in tante aziende del terziario di mercato.

Confcommercio chiede al Governo e a tutte le forze politiche impegnate nel confronto elettorale di:
💡 agire subito per dare risposta ad una vera e propria emergenza, rilanciando l’iniziativa in sede europea sul cosiddetto Energy Recovery Fund e puntando alla fissazione di un tetto al prezzo del gas e alla revisione delle regole e dei meccanismi di formazione del prezzo dell’elettricità;
💡 potenziare e rendere più inclusivi – già dalla conversione in legge del decreto ‘Aiuti bis’ – i crediti d’imposta fruibili anche da parte di non ‘energivori’ e non ‘gasivori’, scegliendo di destinare all’abbattimento degli oneri generali di sistema il gettito derivante dalle aste per l’assegnazione delle quote di emissione di Co2 e rafforzando le misure contro il caro carburanti per il settore dell’autotrasporto;
💡 affrontare con determinazione, nella prossima legislatura, i nodi della riforma della fiscalità energetica e della riduzione strutturale del carico fiscale su trasporti e mobilità”.


ENERGIA | Notizie e aggiornamenti


Osservatorio Confcommercio Energia

Nel 2022 le imprese del terziario spenderanno in energia 24 miliardi di euro, più del doppio rispetto all’anno precedente, in cui la bolletta fu di “soli” 11 miliardi. D’altra parte il confronto possibile già da oggi indica che tra luglio 2021 e luglio 2022 gli aumenti della spesa annuale sono arrivati a toccare punte del 122% per l’elettricità e del 154% per il gas.

Nel dettaglio, gli alberghi hanno speso in media 55mila euro in più per l’energia elettrica, seguiti dai negozi di generi alimentari (+18mila), dai ristoranti (+8mila), dai bar e dai negozi non alimentari (+4mila per entrambi.)  Stessa musica per il gas, con settore alberghiero a +15mila euro e ristoranti a +6mila, mentre per bar e negozi i rincaro annuale si situa tra il 120% e il 130%.

Dall’inizio della pandemia al giugno scorso i prezzi alla pompa di benzina e gasolio per autotrazione sono aumentati, rispettivamente, del 30% e del 35%, per gli autotrasportatori la spesa annua è arrivata oltre quota 55mila euro. Il costo dell’energia e dei carburanti non solo continua a pesare enormemente sui bilanci delle imprese, ma è destinato a crescere ulteriormente a seguito delle nuove restrizioni nelle forniture di gas dalla Russia.

Sportello Risparmio Utenze Confcommercio Roma

Se le bollette di luce, gas, acqua e rifiuti della tua attività sono troppo alte, puoi prenotare subito una consulenza gratuita per capire come contenere i consumi ed eliminare gli sprechi, in modo da razionalizzare il più possibile i costi delle utenze.

IMPRENDIGREEN: il progetto di Confcommercio che premia la tua impresa green!

Con il progetto IMPRENDIGREEN Confcommercio premia i comportamenti virtuosi di sostenibilità ambientale realizzati da imprese e Associazioni. Scopri obiettivi e vantaggi del progetto e richiedi il tuo riconoscimento green!


Risparmia sull’energia grazie alle CONVENZIONI Confcommercio