OSTIA | Paestum e la Borsa Mediterranea: Pianificazione Turistica 2022

OSTIA | Paestum e la Borsa Mediterranea: Pianificazione Turistica 2022

Il litorale romano lancia il Parco Archeologico di Ostia Antica e cambia direzione: obiettivo triennale. Identità storico culturale e turismo di nicchia.

Paestum 2021. L’Assessorato alle Attività produttive e al Turismo del Municipio X, insieme alla Direzione del Parco archeologico di Ostia antica, il comparto produttivo rappresentato da  Ascom Confcommercio Roma Litorale Sud ed il settore ricettivo, rappresentato dalla Roma Mare Asso Hotel e FAITA FederCamping, tutti presenti alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico. Obiettivo comune, presentare la più importante attrattiva turistica del Litorale romano, il Parco archeologico di Ostia antica. 

Pochi sanno che ad Ostia, a pochi chilometri dalla Capitale e dallo scalo internazionale Leonardo Da Vinci, spicca un luogo lontano dal tempo, un’ambiente mediterraneo ricco di storia, archeologia, con un teatro romano, un borgo rinascimentale, spiagge sabbiose e castelli medioevali, dove  la storia, l’arte e l’anima marinara di una città si riversa sulle rive del fiume.

Ostia è una grande città, piena di vita e di moderni locali per i giovani, con una profonda tradizione balneare e ristorativa. Ci troviamo nel Parco archeologico di Ostia antica. Durante la seconda metà del VII Secolo A.C., sotto il Re Anco Marzio alla foce del Tevere, si sviluppa l’antica colonia romana di Ostia. Grazie anche alla sua posizione strategica, a partire da questo periodo l’insediamento inizia a diventare un centro per gli scambi commerciali.

“Se non ci fosse stata Ostia non esisterebbe Roma” – commenta con una battuta Alessandro D’Alessio, Direttore del Parco Archeologico di Ostia Antica”. Si tratta di una delle città romane meglio conservate, nella quale si possono trovare  mitrei, una delle prime Basiliche Paleocristiane e poi la  Sinagoga più antica dell’Europa occidentale.

Il progetto di marketing territoriale, coordinato dall’Assessorato alle attività produttive e Turismo del Municipio X di Roma Capitale,  punta alla creazione di un’identità turistica fortemente distaccata dalla Capitale, un connubio tra la sua forte vocazione balneare e la sua antica storia romana, con una pianificazione triennale, supportato ad un piano promozionale integrato a servizi ed experiences commerciali con gli obiettivi prefissati e che in futuro siano performanti e  posizionabili sui mercati di riferimento.

L’Assessore al Turismo Antonio Caliendo: “Il progetto di promozione turistica finalizzato all’appuntamento della Fiera del Turismo di Paestum ha due obiettivi: Rilanciare la visibilità sul mercato domestico nel breve periodo e dal 2022 sui mercati internazionali, ricercando l’interesse su uno degli asset strategici più importanti per la pianificazione turistica del Municipio X: il segmento archeologico e culturale”.

Dichiara Stefano Pietrolucci, Vice Presidente Roma Mare Assohotel e Consigliere Ascom Confcommercio Roma Litorale Sud: “Il Litorale romano cambia direzione, non può rappresentare solo ed esclusivamente un’appendice dei flussi turistici della Capitale, Ostia ha la sua identità storica e culturale e  costruiremo un brand riconoscibile dai turisti italiani ed internazionali.  Punteremo su turismo slow, perché Ostia ha tutte le caratteristiche della vacanza lenta e sostenibile, costruendo attorno nostra principale attrattiva culturale: Gli scavi di Ostia Antica, percorsi naturalistici e sostenibili, saremo meta del turismo open air e dello sport in tutte le sue declinazioni.

Un esempio di percorso di visita: 

Il percorso  comprende la mattinata presso il Parco Archeologico di Ostia Antica. Si potranno poi gustare diverse prelibatezze enogastronomiche nei ristoranti del Borgo Medioevale o in uno degli agriturismi nella vasta campagna circostante. Il pomeriggio prosegue con un viaggio storico culturale, visitando, nel Borgo di Ostia Antica, il Castello di Giulio Secondo, la Cattedrale di Sant’Aurea, gli Affreschi di Baldassare Peruzzi. La giornata si conclude verso la Tenuta di Castel Fusano dove  potete scoprire il Castello Chigi, il gioiello del 1600. Per gli appassionati della storia antica c’è ancora qualcosa da scoprire, la Villa di Plinio, passeggiando nella natura tra le rovine romane della via Severiana. E poi arriva la sera: lasciatevi deliziare dalla gastronomia lidense, prenotando in uno dei ristoranti della Zona Centrale di Ponente, per proseguire con una passeggiata nel centro cittadino che si affaccia al lungomare.

Valeria Strappini Presidente Ascom Confcommercio Roma Litorale Sud: “ll prodotto turistico deve essere orientato sul turista inteso come persona, intercettando i suoi gusti, i suoi desideri Il cliente-turista non è più un passivo consumatore, ma interviene e influisce in modo attivo nel processo di creazione dell’offerta. Lavorando in questa direzione, congiuntamente agli operatori del settore finalmente saremo in grado di accogliere non turisti, ma viaggiatori.

Il nostro apporto alla strategia di marketing territoriale, coordinata dal Municipio X di Roma Capitale è funzionale alla costruzione di una di città turistica che offra, con il suo comparto produttivo,  servizi e prodotti durante tutto l’arco dell’anno, seguendo i trend dello slow tourism, rafforzando dunque l’offerta enogastronomica con un brand identificativo. Per aumentare la permanenza media, che al momento è di 2 gironi, punteremo a migliorare ed abbellire le vie dello shopping, altro attrattore turistico di rilevanza strategica, allestire e rendere più gradevoli gli spazi esterni a tutte le imprese. I viaggiatori, non smettono mai di sognare.


RASSEGNA STAMPA


ASCOM CONFCOMMERCIO ROMA LITORALE SUD
Piazzale della Posta, 2
00122 Ostia Lido – Roma
ostia@confcommercioroma.it