FIPE CONFCOMMERCIO ROMA: RISTORANTI CHIUSI A CENA DANNO ECONOMICO E SOCIALE

FIPE CONFCOMMERCIO ROMA: RISTORANTI CHIUSI A CENA DANNO ECONOMICO E SOCIALE

“Purtroppo anche la prossima festa di San Valentino passerà con i ristoranti chiusi per cena, e con una ‘domenica ecologica’ stabilita dall’Amministrazione senza nessun presupposto fattuale. Questo, oltre a rappresentare un ingente danno economico stimato in 14 milioni di euro per le migliaia di ristoranti della città, priva almeno 180 mila coppie, per lo più giovani e giovanissime, dell’emozione di festeggiare nel modo più consueto, ovvero a cena, una ricorrenza importante come ‘la festa degli innamorati’.”

È quanto dichiara in una nota il Presidente di Fipe Roma, Sergio Paolantoni.

“Chiediamo quindi, ancora una volta alle Istituzioni di consentire nel rispetto dei severi protocolli di sicurezza che come settore dobbiamo applicare – prosegue Paolantoni – la riapertura dei pubblici esercizi in orario serale, non solo per non danneggiare ulteriormente le nostre imprese già in forte sofferenza ma anche per riconquistare un po’ di qualità della vita che dopo un anno di privazioni è essa stessa un’emergenza e una necessità”.