FIPE: ALLA CLIENTELA INFORMAZIONI PRECISE SUI PRODOTTI VENDUTI A PESO

FIPE: ALLA CLIENTELA INFORMAZIONI PRECISE SUI PRODOTTI VENDUTI A PESO

L’ultimo episodio che ha visto protagoniste due turiste giapponesi in un ristorante del centro di Roma impone di richiamare l’attenzione dei consumatori su quattro semplici regole. 

1. Prima di entrare al ristorante verificare il livello dei prezzi osservando il listino che deve essere obbligatoriamente visibile dall’esterno. 

2. Una volta seduti leggere con attenzione i prezzi dei piatti che si scelgono. 

3. Se si ordina una  pietanza in cui il prezzo è indicato a peso pretendere, se non viene fatto come di norma dovrebbe essere dal personale di sala, di conoscere la quantità di prodotto servita.  

4. Se il conto è irragionevole rifiutarsi di pagare e chiedere l’intervento delle forze dell’ordine.

Sono certo – dichiara il commissario Fipe Confcommercio Roma Giancarlo Deidda – che è consuetudine della stragrande maggioranza dei ristoratori romani dare al cliente tutte le informazioni di cui ha bisogno compresa quella sul peso dei prodotti che sceglie di consumare. Se qualcuno non lo fa, anche senza intenti fraudolenti, é bene che cominci ora per sensibilizzare i clienti e per isolare chi minaccia la credibilità e l’immagine della ristorazione romana”