CRIMINALITÀ, FEDERPREZIOSI: NUOVO GRIDO DI ALLARME E SOLIDARIETÀ DELLA CATEGORIA

CRIMINALITÀ, FEDERPREZIOSI: NUOVO GRIDO DI ALLARME E SOLIDARIETÀ DELLA CATEGORIA

Attraverso le vibrate parole del presidente Pierpaolo Donati, Federpreziosi Confcommercio Roma lancia un nuovo grido allarme sul tema della criminalità. Vittima è stata questa volta la Nicoli Gioielli di Casetta Mattei che la scorsa notte ha subito lo scasso, con relativo furto della merce in negozio. 

“Siamo molto vicini al nostro collega preso di mira da malviventi che non hanno esitato a forzare la serranda che seppur agendo di notte si sono mostrati incuranti delle conseguenze” dichiara il presidente Donati. “Un furto che ancora una volta ci lascia sgomenti. Non riusciamo ad abituarci alla frequenza con cui continuano periodicamente ad avvenire nelle varie zone della città”. 

Secondo Donati, in un periodo già così difficile è necessario un maggior monitoraggio da parte degli organi di Polizia. Considerando l’inasprirsi del fenomeno della criminalità, i gioiellieri e l’intera struttura associativa di Federpreziosi Roma sono costretti a lavorare in un ambiente in cui viene messa a repentaglio la loro incolumità, quella dei collaboratori e dei clienti, rischiano di veder sottratto il frutto del loro lavoro, e percepiscono, nei fatti, un peggioramento nei livelli di quella sicurezza che ritengono costituisca prerequisito fondamentale per la crescita e lo sviluppo dell’economia capitolina. E in questo momento ne abbiamo decisamente bisogno.