Coronavirus | La nuova ordinanza del Ministero della Salute introduce disposizioni per i pubblici esercizi

Coronavirus | La nuova ordinanza del Ministero della Salute introduce disposizioni per i pubblici esercizi

**Il nuovo DPCM 22 MARZO 2020 proroga i termini di efficacia dell’ordinanza dal Ministero della Salute 20 marzo (già fissati al 25 marzo) al 3 aprile 2020**

**IL DPCM 1 APRILE 2020 PROROGA L’EFFICACIA DELLE MISURE FINO AL 13 APRILE 2020**


Nel rimandare ad una lettura completa del provvedimento >> – che introduce ulteriori misure per lo svolgimento di attività ludiche e ricreative all’aperto, l’accesso pubblico a parchi e giardini pubblici e per gli spostamenti – evidenziamo nuove ed ulteriori disposizioni per i pubblici esercizi.


Sono chiusi gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consiunarsi al di fuori dei locali; restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro.