BORGHI: «BENE RISORSE E POTERI MA SERVE UNA RIFORMA STRUTTURALE»

BORGHI: «BENE RISORSE E POTERI MA SERVE UNA RIFORMA STRUTTURALE»

Le imprese si aspettano molto dal tavolo Raggi-Calenda che si terrà martedì prossimo. Soprattutto alla luce di un anno difficile per la Capitale che ha rapidamente perso l’immagine di una volta e ha trascinato nel baratro anche i protagonisti della sua vita economica. Gli imprenditori, appunto. Commissario Renato Borghi (Confcommercio Roma), vi aspettate che dal tavolo escano prima di tutto risorse per Roma come chiede da tempo la sindaca?

«Roma ha un bisogno strutturale di risorse e di poteri speciali, da molto tempo, ben prima che arrivasse la richiesta di Virginia Raggi. Se Roma vuole risorgere deve avere gli strumenti per farlo come Bruxelles, Londra, Parigi, Washington e tante altre capitali che godono di un ordinamento speciale proprio per via del loro ruolo. Dunque, il tavolo è importante e può dare ossigeno all’economia della Capitale, ma è necessario rimettere mano alla riforma, con coraggio e volontà, mettendo da parte gli interessi particolari e di breve periodo e lavorando nell’interesse di Roma».

Leggi tutta l’intervista >>