ABI – ACCORDO PER IL CREDITO 2019 | Ecco come le PMI possono sospendere le rate o allungare i finanziamenti

ABI – ACCORDO PER IL CREDITO 2019 | Ecco come le PMI possono sospendere le rate o allungare i finanziamenti

Lo scorso 15 novembre è stato siglato l’ACCORDO PER IL CREDITO 2019 tra ABI – Associazione Bancaria Italiana – e Confcommercio, unitamente ad altre Associazioni di rappresentanza delle Imprese.

L’accordo, attraverso la misura IMPRESE IN RIPRESA, consente alle PMI di chiedere:

  • la sospensione del pagamento della quota capitale delle rate dei finanziamenti, fino ad un massimo di 12 mesi;
  • l’allungamento della scadenza dei finanziamenti, fino al 100% della durata residua.

Possono chiedere l’applicazione della misura le micro, piccole e medie imprese (PMI) operanti in Italia (in tutti i Settori) che, al momento di presentazione della domanda, non abbiano posizioni debitorie deteriorate (sofferenze, esposizioni scadute e/o sconfinanti, ecc.).

La misura è applicabile ai finanziamenti in essere al 15 novembre 2018, anche in presenza di rate scadute (non pagate o pagate solo parzialmente) da non più di 90 giorni alla data di presentazione della domanda.

Non possono essere ammessi alla misura i finanziamenti per i quali sia stata già concessa la sospensione o l’allungamento nell’arco dei 24 mesi precedenti la data di presentazione della domanda.

Qualora il finanziamento sia assistito da garanzie, l’estensione delle stesse per il periodo di ammortamento aggiuntivo è condizione necessaria per la realizzazione dell’operazione.

Le richieste di attivazione della misura potranno essere presentate dalle imprese a partire dal 1° gennaio 2019 e fino al 31 dicembre 2020.


Per maggiori informazioni e assistenza scrivi a associati@confcommercioroma.it

 


 Scopri la nostra pagina dedicata al servizio CREDITO E FINANZIAMENTI >>