Intervista a Renato Borghi «Centro storico, negozi aperti la domenica»

Intervista a Renato Borghi «Centro storico, negozi aperti la domenica»

Il testo definitivo sulle chiusure domenicali, che ha iniziato l’iter nella Commissione Attività produttive della Camera, prevede 3o aperture festive all’anno (26 domeniche più 4 festività civili o religiose), ma dà ampio margine di deroga per i centri storici.

Renato Borghi, vicepresidente Confcommercio, cosa accadrà al Centro di Roma? «Che potrà derogare sempre, quindi non cambierà nulla: se il documento non viene modificato, i negozi resteranno sempre aperti. Anche perché i piccoli, le attività di vicinato, possono derogare quando vogliono. Ed è logico…». In che senso? «Nel senso che il Centro è la prima meta turistica. Alla fine dei saldi, i dati delle vendite dicono che la differenza tra Centro, stabile, e periferia, in calo, c’è stata. Ma il mercato è Gli «spendaccioni» A salvare il settore nel cuore della città russi e cinesi e il turismo congressuale rimasto in equilibrio grazie ai turisti che spendono in Centro: per questo i negozi devono essere sempre aperti».

Continua a leggere >>