FONDO PER IL CREDITO ALLE PMI VITTIME DI MANCATI PAGAMENTI: NUOVI REQUISITI DI ACCESSO

FONDO PER IL CREDITO ALLE PMI VITTIME DI MANCATI PAGAMENTI: NUOVI REQUISITI DI ACCESSO

Con l’art. 60-bis della legge n. 96/2017 sono stati aggiornati i requisiti di accesso al Fondo istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico per sostenere le imprese di piccole e medie dimensioni che risultino in una situazione di potenziale crisi di liquidità in quanto vittime di mancati pagamenti da parte di imprese debitrici imputate per estorsione, truffa, insolvenza fraudolenta o false comunicazioni sociali.

Sulla base della nuova disposizione possono accedere al Fondo – che per il triennio 2016/2018 ha una dotazione di 30 milioni di euro – le PMI vittime di mancati pagamenti che risultino essere parti offese in un procedimento penale, in corso alla data di presentazione della domanda di finanziamento, a carico di imprese debitrici imputate agli atti di tale procedimento penale per uno o più dei delitti di estorsione, truffa, insolvenza fraudolenta del codice penale, o di false comunicazioni sociali del codice civile.

SCOPRI DI PIU’ >>

Per assistenza e chiarimenti, si può contattare il Ministero dello sviluppo economico all’indirizzo email: info.vmp@mise.gov.it


Visita la nostra sezione di notizie dedicate a bandi, fondi e finanziamenti >>