Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti da questo sito e per ottimizzare l'esperienza dell'utente.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

EVENTO FEDERPREZIOSI: DIAMANTI PROTAGONISTI DELLA FORMAZIONE

"IL DIAMANTE: SCIENZA E COMMERCIO - ISTRUZIONI PER L'USO" è stato il tema dell'incontro che Federpreziosi Confcommercio Roma, in collaborazione con l'Istituto Gemmologico Italiano e Federpreziosi nazionale e con il supporto di IEG International Exhibition Group, ha organizzato mercoledì 22 Marzo presso la Sala Salemi di Confcommercio Roma. A fare gli onori di casa il Presidente di Federpreziosi Roma, Pierpaolo Donati, e il Direttore di Federpreziosi, Steven Tranquilli, il quale, oltre a illustrare le ultime iniziative avviate dalla Federazione a tutela del comparto, ha voluto sottolineare l'importanza per ogni singolo operatore di essere parte della grande famiglia Confcommercio.

L'evento, condotto "brillantemente" da Loredana Prosperi, responsabile del laboratorio dell'IGI, ha avuto come obiettivo quello di illustrare agli operatori del comparto orafo-gioielliero-argentiero come si possa e si debba trovare un punto di incontro tra chi studia le gemme e chi le commercia. Oggi, infatti, il percorso di certificazione e di commercializzazione del diamante risulta sempre più complesso, anche alla luce della continua evoluzione delle tecniche di sintesi e di trattamento. È dunque indispensabile che quanti operano nel mercato e quanti offrono servizi di analisi comunichino e cooperino tra di loro nell'interesse comune.

"Siamo molto soddisfatti per la grande partecipazione a questo incontro che è parte di un roadshow nazionale che coinvolge l'intero sistema di Federpreziosi - ha dichiarato il Presidente Pierpaolo Donati - Si tratta, infatti, solo del primo dei tanti appuntamenti che abbiamo in programma di organizzare grazie alla collaborazione della Confederazione e, in particolare, della sua Confcommercio Academy. Molte persone che sono qui oggi - conclude - sono venute anche da fuori città, segno della vitalità e della volontà di rigenerazione del nostro settore".

 

donati.jpgprosperi.jpgrelatori.jpgsala_2.jpgtranquilli.jpg