Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti da questo sito e per ottimizzare l'esperienza dell'utente.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

START-UP INNOVATIVE: ECCO I REQUISITI RICHIESTI PER GLI INCUBATORI

Il 20 Gennaio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico relativo ai requisiti per l'identificazione degli incubatori certificati di start-up innovative.

Il decreto stabilisce che sono riconosciuti incubatori certificati di start-up le società di capitali, costituite anche in forma cooperativa, di diritto italiano, residenti in Italia, che hanno come oggetto sociale prevalente il sostegno alla nascita e allo sviluppo di start-up innovative e attività correlate relative al trasferimento tecnologico e ai processi di ricerca, sviluppo e innovazione, offrendo spazi fisici dedicati e servizi di consulenza.

Ai fini del riconoscimento, si specifica che l'incubatore di start-up innovative deve raggiungere il punteggio minimo complessivo di punti 35 ai sensi della tabella A e il punteggio minimo di punti 50 ai sensi della tabella B allegate al decreto stesso.

Raggiunti i suddetti requisiti, i soggetti che rientrano nel nuovo novero degli incubatori certificati di start-up innovative possono iscriversi nella sezione speciale del Registro Imprese, istituita dalle Camere di Commercio, presentando alla Camera di Commercio competente per territorio una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti mediante l'utilizzo di un apposito modulo di domanda in formato elettronico, sottoscritto dal rappresentante legale della società.

Clicca qui per leggere il testo del Decreto.