Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi offerti da questo sito e per ottimizzare l'esperienza dell'utente.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

TAX CREDIT CINEMA, ISTITUITO IL CODICE TRIBUTO PER CHI RESTAURA LE SALE STORICHE

Istituito il codice tributo “6871” per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, del credito d’imposta riconosciuto alle PMI di esercizio cinematografico che eseguono lavori di ripristino, restauro e adeguamento strutturale e tecnologico delle sale storiche, ossia quelle esistenti almeno dal 1° gennaio 1980.

E’ questa la principale novità introdotta dalla risoluzione dell’Agenzia delle Entrate del 24 giugno 2016 in attuazione del provvedimento del 20 giugno con cui erano state definite le modalità di fruizione del credito d’imposta, anche al fine di garantire il rispetto dei limiti dell’importo complessivamente concesso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Il bonus è pari al 30% dei costi sostenuti dall’impresa e non deve eccedere gli importi concessi dal Ministero, pena lo scarto dell’operazione di versamento.

In sede di compilazione del modello di pagamento F24, il codice tributo deve essere esposto nella sezione “Erario” , in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati” ovvero, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento dell’agevolazione, nella colonna “importi a debito versati”.

Il campo “anno di riferimento” deve essere valorizzato con l’anno cui si riferisce il credito.